Seguici su Seguici su Facebook Seguici su Twitter

Giulia Anania - Le stelle cadono (Radio Date: 26-05-2017)

Giulia Anania - Le stelle cadono (Radio Date: 26-05-2017)
DAL 26 MAGGIO IN RADIO
GIULIA ANANìA
“LE STELLE CADONO”
IL NUOVO SINGOLO TRATTO DALL’ALBUM “COME L’ORO”
ARRIVATO DOPO LA FORTUNATA COLLABORAZIONE CON PAOLA TURCI



“Le Stelle Cadono” è il secondo singolo di Giulia Ananìa – testo scritto a quattro mani con Coez - e tratto dall’album “Come l’oro” uscito il 22 aprile su etichetta Bassa Fedeltà, edito da Warner Chappell Music e distribuito da Believe Distribution Service. Dopo aver firmato come autrice brani di successo per artisti come Nek, Annalisa, Malika Ayane, Emma e Paola Turci (“Fatti bella per te”), Giulia Ananìa torna a parlare in prima persona mettendo faccia e voce in un album intenso e sincero dove le canzoni sono dei racconti urbani, sullo sfondo di tutte le tracce c'è una città immaginaria, anime che si incontrano e si scontrano.

“Le Stelle Cadono” è un brano street pop dal ritornello ficcante, è un treno che corre tra i colori di una notte d’estate in città. Ma dietro la parvenza di una canzone coinvolgente dalla leggerezza estiva, il testo racconta di una storia d’amore per la quale non si ha avuto il coraggio di lottare.

Noi ci ripetiamo che siamo diversi / ma siamo diversi o troppo gli stessi e ci ripetiamo che siamo diversi diversi, ci siamo persi “

Sonorità anni ’60 riportate ai nostri giorni dal produttore Matteo Cantaluppi (Thegiornalisti, Bugo, Ex-Otago), il quale cura anche altri brani dell’album (“Come fa questa città”, “RomaBombay”, “Dove vanno gli amori quando finiscono”, “Il Volo”).

“Le Stelle Cadono” si inserisce nel leitmotiv dell’album, l’amore, che tra racconti di integrazione, di periferie, di nuove società multietniche e dei morti sul lavoro, viene visto come l’unica possibilità di salvezza, l'unico vero atto di rivoluzione, l’unico vero “oro”.

L’album “Come l’oro” è stato scritto e prodotto da Giulia tra Dublino, Berlino, Milano e Roma insieme al già citato Matteo Cantaluppi e a Marta Venturini e vede coinvolti anche tanti ospiti e amici: l'attore Francesco Montanari, il rapper Lucci, il poeta anonimo Er Pinto, Coez, la voce di Michele Botrugno e le sonorizzazioni urbane del dj Stefano 66K De Angelis.
L'artwork dell'album è stato curato da Daniele Tozzi (Mister Pepsy), calligrafo e street artist di fama internazionale, il quale ha realizzato anche il poster all'interno del disco in cui vi è raffigurata una città immaginaria composta dalle parole dell'album, attraversata da un fiume d'oro.

Il videoclip del singolo è stato girato a Marsiglia dal regista Simone Manetti con all’attivo nomination come Miglior Montaggio ai David di Donatello, ai Nastri D’Argento e al Ciak D’Oro nel 2010 per il film "La prima cosa bella" e nomination come Miglior Documentario del Cinema del Reale ai Nastri D’Argento 2016 per il biopic "Goodbye darling, I'm off to fight"; ha ricevuto inoltre numerosi prime nazionali e internazionali.

Il videoclip racconta di un viaggio verso Marsiglia intrapreso per staccare da tutto e provare a dimenticare una storia d’amore finita forse ancor prima di iniziare, una storia che non si è avuto il coraggio di vivere fino in fondo.
La protagonista del video (Giulia) si perde per la città, per il porto vecchio, per i quartieri arabi e le banlieu; è sola in mezzo a un’umanità varia e bellissima. Alla gente che incontra chiede: “che cos’è l’amore?”. Le risposte delle persone sono semplici e disarmanti.

Giulia Ananìa nota biografica:
Tra tutte le sue attività negli ultimi anni, Giulia Anania (classe 1984) si è distinta soprattutto per quella di autrice e paroliera scrivendo hit come “Fatti bella per te” di Paola Turci, “Io di te non ho paura” per Emma, “Differente” per Nek, lavorando come compositrice per il cinema (il suo brano "Run Rudy Run" è nella colonna sonora del film "La Corrispondenza” di Tornatore) e per il suo omaggio a Gabriella Ferri e alla Roma contemporanea con lo spettacolo Bella, Gabriella!

Dopo l’esperienza di Sanremo nel 2012, l’ep omonimo uscito per Universal per diverse settimane in top 50, centinaia di live e tre tour europei tra Francia, Belgio, Spagna, Giulia Ananìa torna a registrare un suo album e a presentare sul palco brani inediti e la sua visione di fare musica pop con il desiderio di raccontare. L’album “Come l’oro” è uscito il 22 aprile 2017 per l’etichetta Bassa Fedeltà/Warner ChappellMusic.

Negli anni ha diviso il palco e collaborato con artisti italiani del calibro di: Ascanio Celestini, Niccolò Fabi, Giorgio Tirabassi, Banco del Mutuo Soccorso, Zerocalcare, Poeti der Trullo, Cristina Donà, Nada, Coez, Brunori Sas e aperto concerti di artisti internazionali come James Morrison, Joan as a Police Woman, Kaki King, Badly Drawn Boy.
Mary Cavallaro (Ufficio Stampa)
25-05-2017
Condividi su Condividi su Facebook Condividi su Twitter

News Correlate

GIULIA ANANIA
Mary Cavallaro (Ufficio Stampa)
25-05-2017
GIULIA ANANIA
Paolo Di Pirro (Promozione radio)
24-11-2016
GIULIA ANANIA
Claudio Naccari (Universal)
24-01-2012



Torna Indietro
CHI SIAMO | SERVIZI | PUBBLICITÀ