Seguici su Seguici su Facebook Seguici su Twitter

Hermitude - Stupid World (feat. Bibi Bourelly) (Radio Date: 18-09-2019)

Hermitude - Stupid World (feat. Bibi Bourelly) (Radio Date: 18-09-2019)
CON L’ALBUM “HYPERPARADISE” SONO STATI PREMIATI
AGLI JÄGERMEINSTER AIR AWARDS
COME MIGLIOR ALBUM DANCE/ELECTRONICA
E AGLI AUSTRALIAN MUSIC PRIZE.
CON IL RECENTE “DARK SWEET NIGHT” HANNO RICEVUTO SETTE NOMINATIONS
AGLI ARIA MUSIC AWARDS
FRA CUI ALBUM OF THE YEAR E BEST GROUP
ALLA VIGILIA DELLA PUBBLICAZIONE DEL SESTO ALBUM IN STUDIO
‘POLLYANARCHY’
featuring
VIC MENSA, BJ THE CHICAGO KID, BIBI BOURELLY, BUDDY,
HAIKU HANDS, WES PERIOD, HOODLEM, SOAKY SIRENS,
VORY e ELECTRIC FIELDS
27 settembre 2019, Nettwerk / Elefant Traks / Bertus

HERMITUDE
PRESENTANO IL SINGOLO
'STUPID WORLD'
FEAT. BIBI BOURELLY


Il duo di producer e polistrumentisti Hermitude presenta il singolo “Stupid World”, tratto dal nuovo album “Pollyanarchy” (27 settembre, Nettwerk Records/Elefant Traks), con il featuring della formidabile cantante e autrice americano-tedesca Bibi Bourelly. Del brano, il duo dice: “There’s a beautiful darkness to ‘Stupid World,’ it’s dystopic but there’s a sense of determination, depicting a light at the end of the tunnel. Spencer captures this feeling beautifully in the video, and we were absolutely blown away by Marcus’ performance. A perfect fit for the song.”
Gli accordi iniziali di"Stupid World" dipingono lo stadio finale di un fuoco che brucia e la nascita di una nuova era. Un’immagine appropriata, dal momento che Hermitude tornano sotto i riflettori dopo il grande successo dell’ultimo disco “Dark Night Sweet Light”. Si sono rimessi al lavoro mentre l’incendio si calmava, per riemergere con i primi assaggi del nuovo progetto. "Stupid World" comunica l’alienazione dell’individuo nei periodi bui, ma anche il barlume di speranza che si riaccende: ”May the bridges I've burned light the way" recita, quasi a voler prendere il controllo di una brutta situazione per trarne qualcosa di positivo.
L’album di Hermitude in arrivo a fine mese, “Pollyanarchy”è frutto di un periodo trascorso a scolpire meticolosamente, sperimentare e creare un’opera che mescola sapientemente diversi autorevoli featuring come Vic Mensa, BJ The Chicago Kid, Buddy, Bibi Bourelly, Haiku Hands, Hoodlem, Wes Period, Soaky Sirens, Vory e Electric Fields. Tramite le undici tracce, Hermitude realizzano per l’ennesima volta un disco che affronta il futuro con coerenza e varietà di sfumature e influenze, dall’R&B più notturno alle più profonde linee di basso, fino a pescare nelle influenze della Trap. La lista di collaborazioni sottolinea la distanza che il duo ha colmato negli anni, fra generi che si miscelano e ponti che congiungono l’Elettronica e l’Hip Hop
La storia di Hermitude è segnata da una violenta evoluzione creativa, che contraddistingue diversi stili musicali e una continua e produttiva smania di elevazione. Dai primi anni 2000, El Gusto e Luke Dubs esplorano ampi territori sonori sia individualmente sia in gruppo. La chimica che li unisce in studio è innegabile ed è sostenuta da un’amicizia che si è consolidata attraverso la condivisione di incredibili momenti sia live sia dietro le quinte. Hermitude sono sicuramente uno dei duetti australiani più accattivanti e popolari.
Quando nel 2002 hanno firmato con Elefant Traks, a cui sono tuttora legati, Hermitude si sono assicurati una piattaforma molto forte attraverso la quale potersi esprimere liberamente. Dall’album di debutto “Alleys To Valleys”, attraverso i suoni rigogliosi esplorati nel secondo, “Tales Of The Drift”e poi, ovviamente, le sonorità di “Threads”, i primi capitoli della loro carriera hanno visto crescere man mano una fiera e fedele fanbase, e al contempo una solidissima reputazione nel settore.
La musica del progetto è accattivante e guarda avanti, sebbene con la pubblicazione di “HyperParadise” nel 2012 il duo sia tornato ad avere un approccio più vigoroso e artigianale. Il disco fa loro guadagnare un Award come Best Music Video e un posto nella Triple J Hottest 100, e diventa il primo loro disco a entrare in TOP 40 in Australia. Ed è solo l’inizio. Il remix di Flume della title track ha fiondato Hermitude verso l’attenzione di ulteriori media, garantendo alla canzone il Disco Di Platino. Da lì a poco arrivano due premi prestigiosi, AIR e ARIA Awards, e l’Australian Music Prize.
L’entrata nel parco artisti di Nettwerk nel 2015 garantisce a Hermitude un approccio più internazionale: il duo si esibisce in tour negli Stati Uniti e partecipa a festival di successo come SXSW, Governor’s Ball e Lollapalooza. La reputazione di produttori di live elettrizzanti e di collaborazioni da fuoriclasse garantisce loro la fama globale.
Nel 2015 arriva il più grande e riconosciuto lavoro del duo a oggi, “Dark Night Sweet Light”, che comprende brani come ‘Ukiyo’, ‘Through the Roof’ e la hit Disco di Platino, ‘The Buzz’. L’album arriva in cima alle classifiche australiane. A distanza di pochi anni, ora El Gusto e Dubs riemergono dal laboratorio con qualcosa di nuovo. Qualcosa di rivitalizzato e fiero. La fiducia in nuove valide produzioni che i fans hanno riposto in loro ha ripagato ogni attesa.
Official Site | Facebook | Instagram
Laura Beschi (Ja.La Media Activities)
18-09-2019
Condividi su Condividi su Facebook Condividi su Twitter

News Correlate

HERMITUDE
Laura Beschi (Ja.La Media Activities)
18-09-2019
HERMITUDE
Carlo Garrè (Ja.La Media Activities)
20-08-2015
HERMITUDE
Gabriel Mompellio (EMI)
04-07-2012



Torna Indietro
CHI SIAMO | SERVIZI | PUBBLICITÀ