Seguici su Seguici su Facebook Seguici su Twitter

Jason Mraz - Look For The Good (Radio Date: 17-04-2020)

Jason Mraz - Look For The Good (Radio Date: 17-04-2020)
Jason Mraz parla del nuovo accordo con BMG: "Sto creando musica che mi sembra nuova e quindi ho scelto come partner l'etichetta che penso possa supportarla al meglio. Adoro quello che sta già accadendo grazie a questa nuova partnership con BMG e la direzione che stiamo seguendo. Insieme, abbiamo in programma di portare vibrazioni positive"

Thomas Scherer, BMG EVP, Repertoire & Marketing, di Los Angeles, ha dichiarato: “Jason Mraz è l'emblema della positività, crediamo in lui e nella sua musica. Non solo è una superstar globale, ma una persona straordinaria e siamo orgogliosi di offrire la sua musica e diffondere il suo messaggio incoraggiante ai fan entusiasti di tutto il mondo. Siamo onorati che abbia scelto BMG come sua nuova casa e il nostro team è pronto a supportarlo in tutti i suoi sforzi creativi "
Il nuovo album di Jason Mraz inizia e termina con la stessa frase: “Look For The Good”
Quelle quattro parole non sono solo un testo o il titolo del suo settimo album, ma rispecchiamo la filosofia di vita del musicista, che crede che occorra pensare sempre positivo, anche nei momenti più bui della vita.

“Look For The Good.”, scritto e registrato nello studio di casa di Jason nel sud della California, è un proseguimento naturale della sua carriera, del suo vecchio amore per la musica reggae. È un genere a cui è sempre tornato, a cui si è ispirato, sia per i suoi ritmi, che per i suoi testi rivoluzionari. Dopo aver scritto la sua "Know" nel 2018, l'artista si è trovato pronto ad esplorare ulteriormente questo stile.
Jason si è messo poi in contatto con il produttore Michael Goldwasser (fondatore dell'etichetta indie reggae Easy Star Records e produttore per
Matisyahu, Steel Pulse, Toots, Maytals e la sua band, Easy Star All Stars), che aveva remixato il singolo "Have It All" e la coppia ha iniziato a scambiarsi idee su nuove tracce. Inizialmente, Jason non aveva realizzato che la loro collaborazione, iniziata così per caso, sarebbe sfociata nella produzione di un suo nuovo album.
“Onestamente ho pensato che sarebbe finito come un piccolo progetto sperimentale", dice , “Ma è sbocciato davvero in qualcosa di molto bello e universale. Tutti possono ballare il reggae. È stata una mia crescita e maturazione dell'amore per il reggae."
Goldwasser ha seguito in studio la band di nove elementi. I musicisti e il gruppo di lavoro si sono trasferiti nella casa - studio di Jason, che è stata fatta seguendo il modello della casa di Bob Marley in Hope Road a Kingston.

"E 'stato molto bello", ricorda Jason. "Abbiamo fatto un sacco di demo e inviato gli accordi al musicisti e la prima volta che ci siamo seduti in cerchio per suonare queste canzoni è stato magico. Non appena abbiamo iniziato a suonare, ci siamo resi conto che funzionava tutto alla perfezione. È incredibile che molte persone si uniscano e concordino su un suono, un tono, un tempo e una struttura..... È iniziato come esperimento, ma è andato oltre le nostre aspettative".
Le 12 canzoni dell'album sono suddivise tematicamente e stilisticamente in due parti. Il lato A rappresenta uno sguardo tempestivo sullo stato del mondo, riflette sulla società e l'umanità, mentre il lato B ha un approccio più old school, con giochi di parole e reggae vintage. L'album si apre con il singolo ottimista "Look For the Good". "Succede molto nel mondo ed è pazzesco ", dice Jason. "Ma invece di preoccuparci e aggiungere più follia ad esso, cerchiamo il bene. Come possiamo altrimenti aiutarci l'un l'altro in momenti che riteniamo essere i più difficili in cui abbiamo vissuto? "
Adriana Crozza (Promotion & PR)
15-04-2020
Condividi su Condividi su Facebook Condividi su Twitter

News Correlate

JASON MRAZ
Adriana Crozza (Promotion & PR)
15-04-2020



Torna Indietro
CHI SIAMO | SERVIZI | PUBBLICITÀ