Seguici su Seguici su Facebook Seguici su Twitter

QuartettoZ. - I Can't Tell You Why (feat. Valeria Burzi) (Radio Date: 11-03-2022)

QuartettoZ. - I Can't Tell You Why (feat. Valeria Burzi) (Radio Date: 11-03-2022)
QuartettoZ feat.Valeria Burzi
COLORANO DI JAZZ “I CAN’T TELL YOU WHY” DEGLI EAGLES con il nuovo singolo in uscita l’11 marzo!

Il brano che ha fatto la storia della musica soft-rock di fine secolo torna in chiave jazz eseguito dai quattro musicisti d’eccezione che accompagnano la voce emozionale e intensa della vocalist, cantautrice e vocal coach bolognese Valeria Burzi.

Arriva in Radio e sulle principali piattaforme digitali la nuova versione in stile pop-jazz dell’iconico successo degli Eagles “I can’t tell you why” ad opera del QuartettoZ feat.Valeria Burzi per un’inedita rivisitazione dove potersi immergere nelle esplorazioni sonore di Stefano Melloni (sax), Pasquale M. Morgante (tastiere), Stefano Peretto (batteria) e Giannicola Spezzigu (contrabbasso), facendosi catturare dalla voce di Valeria Burzi, che interpreta con corpo e anima ogni singola sillaba di questa intramontabile ballata dalle tinte dolci e malinconiche.

Il QuartettoZ, formato da musicisti accademici di eccellenza, volutamente zigzaganti tra il repertorio pop e jazz e anche, geograficamente parlando, tra nord e sud, vanta collaborazioni con Silvia Mezzanotte, Andrea Mirò, Gianni Togni, Gianni Morandi, Barbara Cola, presenti nei loro precedenti album.

In questa nuova uscita discografica i magnifici quattro del pop-jazz rendono omaggio agli Eagles, scegliendo il temperamento black e passionale di Valeria Burzi, cantante e songwriter bolognese laureata al Conservatorio Frescobaldi di Ferrara, cresciuta a pane e rhythm & blues ascoltando i dischi di Aretha Franklin e Stevie Wonder, dalla personalità artistica fortemente indipendente e, proprio per questo, da sempre dalla parte delle donne che si realizzano nella musica con le proprie forze, grazie esclusivamente al talento e alla loro preparazione.

“Abbiamo deciso di collaborare con Valeria per la sua vocalità black, molto diversa dalle voci con cui abbiamo interagito finora, personalmente incuriosito da questo mix per noi inedito - racconta il pianista e compositore Pasquale Morgante - La scelta del brano si è rivelata "emozionale", e le altre versioni che ho ascoltato mi hanno convinto che forse si poteva fare qualcosa di diverso, senza stravolgere l'idea originale”.

“I can’t tell you why” del QuartettoZ feat.Valeria Burzi, sorprende per un sound libero e senza tempo, che rimane amichevole anche per i non ascoltatori di jazz e riesce a sposarsi perfettamente con l’andamento del brano originale degli Eagles, regalando tra le note del singolo il solo di sax di Stefano Melloni, virtuoso e nostalgico al punto giusto.

“Personalmente ho sempre amato gli Eagles, quindi la scelta di “I can't tell you why” è stata immediata. Già nell'originale siamo a livelli di bellezza altissimi (raffinatezza melodica, armonica, grande efficacia ritmica) e questo poteva essere un problema - dichiara il saxofonista Stefano Melloni, autore dell' arrangiamento. La riarmonizzazione dà una luce o una prospettiva più jazz, e ciascun componente della band, tenendo conto di questo e del timbro dalle note blu di Valeria Burzi, ha dato contributi personali molto significativi nella realizzazione del brano, che mantiene comunque il mood intimo dell'originale".

L’incontro musicale con il QuartettoZ segna una tappa importante nel percorso artistico di Valeria Burzi, performer versatile nella rilettura di “I can’t tell you why” con i quattro musicisti. Cantante soul jazz italiana e compositrice di suoi precedenti lavori discografici arrivati sui media nazionali (come “Blackytude”, l’album tributo alla musica afroamericana pubblicato nel 2016), Valeria Burzi si è esibita anche sul palco del Samedan Blues Festival, Blues River Festival, Ferrara Jazz Club, Porretta Soul Festival, Bravo Caffè, Cantina Bentivoglio.

"Interpretare un Classico come “I can’t tell you why” degli Eagles, magistralmente e rispettosamente riletto da Stefano Melloni e colleghi - dice Valeria Burzi - mi ha regalato la grande emozione di chiudere il cerchio tra ciò che sognavo di diventare da ragazzina ascoltando la versione originale, e ciò che sono oggi, musicalmente e umanamente".

Ogni volta che provo ad andare via/Qualcosa mi fa tornare indietro e restare
ma non so dirti perché/No, no baby/Io non so dirti perché
Io non so dirti perché … (“I can’t tell you why”- Eagles)

L’omaggio del QuartettoZ e di Valeria Burzi agli Eagles con “I can’t tell you why”, è una pagina musicale di originalità e raffinatezza che l’orecchio stava aspettando.

“Perché - conclude Valeria Burzi - le dissonanze jazzistiche sono come le spezie: nella giusta dose, arricchiscono l'ascolto, rendendolo più appetitoso, accattivante, ma comprensibile a tutti".

Buona Musica!



Bio - QuartettoZ

Il QuartettoZ, composto da Stefano Melloni (sax), Pasquale M.Morgante (pianoforte), Giannicola Spezzigu (contrabbasso), Stefano Peretto (batteria), è un progetto musicale nato nel 2008. La “Z” come “zigzag”, indica che i quattro sono soliti fare lo slalom dentro un repertorio che si muove continuamente tra pop e jazz. La peculiarità del QuartettoZ consiste nell’attingere al repertorio del cantautorato e della musica leggera italiana, per poi trattarlo alla stregua di uno standard americano. Il materiale sonoro che ne scaturisce è caratterizzato da un suono acustico essenziale - mai ridondante - in cui melodie di canzoni note, sempre cantabili e riconoscibili, vengono rilette, plasmate, riarmonizzare e riarrangiate. Il QuartettoZ ha già al suo attivo numerosi lavori svolti in tutta Italia. Il primo cd della band, intitolato “Volume 1” (Ultra Sound Records), registrato nel 2010 presso gli studi della Fonoprint di Bologna, continua a ottenere riscontri positivi anche in Spagna, Olanda e Turchia. Hanno aderito al progetto discografico, cantando i temi di alcuni brani contenuti nel cd, voci prestigiose del panorama italiano, come Silvia Mezzanotte, Andrea Mirò, Gianni Togni. In occasione del bicentenario della nascita di Verdi e Wagner, il QuartettoZ ha elaborato un progetto in cui le più note arie d’opera e i leitmotiv dei due compositori sono stati riveduti in chiave jazzistica, offrendone una originale e inedita interpretazione.


Bio - Valeria Burzi

Artista bolognese, fin da bambina Valeria Burzi predilige ascolti internazionali, come i dischi di Stevie Wonder, Aretha Franklyn, James Brown, John Coltrane, mostrando una fortissima propensione per la musica afroamericana.Nel 2000 l’incontro della vita: quello con la sua insegnante di canto Luisa Lodi, alla quale seguiranno altri importanti formatori tra cui Sheila Jordan, Bob Stoloff, Tiziana Ghiglioni, Marta Raviglia. La sempre crescente curiosità verso lo strumento vocale la porta ad approfondire e sperimentare vari stili, rendendola un’interprete versatile, e con vasto repertorio. Sperimenta ogni tipo di palcoscenico, come quello, nel 2006 , in Calabria, dove apre il concerto della cantante Alexia, i Club più prestigiosi del suo territorio, e contesti musicali di intrattenimento esclusivi all’ estero. Le capacità vocali acquisite negli anni vengono rafforzata da alcune importanti esperienze formative: partecipa ai seminari di vocologia artistica del foniatra Prof.Fussi e, per approfondire la propria competenza musicale, nel 2010 inizia a studiare pianoforte col maestro Annibale Modoni. Valeria si laurea a luglio 2017 in canto jazz al Conservatorio Frescobaldi di Ferrara, e prosegue conseguendo la laurea magistrale nel 2020. Sempre nel 2010, prende la decisione di tornare all’antico amore per la musica afroamericana. Alcuni incontri importanti ( tra tutti quello col saxofonista Roberto Manuzzi, già arrangiatore di fiducia di Francesco Guccini) la spingono a formare la propria Soul Band composta da 8 elementi. Nel 2009 inizia la propria attività di insegnante di canto e vocal coach, continuando ad approfondire sia gli aspetti tecnici e musicali della prosodia, sia gli aspetti emozionali e fisiologici del mantenimento di una buona voce nel tempo, anche per chi non la usa per professione. Porretta Soul Festival, Samedan Blues Festival, Blues River Festival, Ferrara Jazz Club, Cantina Bentivoglio, Bravo Caffè, sono alcuni dei contesti che annoverano la voce di Valeria tra le più interessanti nel panorama della black music. Nel 2016 esce l’album “Blackytude”, omaggio alla musica afroamericana, grazie al quale Valeria ottiene recensioni nazionali, interviste e ospitate (Radio Capital, Rai, Corriere della Sera). Il brano “Dovrò fare senza te”, contenuto nell’album, vince una menzione al merito al concorso regionale emiliano “Libera la musica” nel 2014. Viene invitata a collaborare come vocalist dalla longeva band amatoriale Bolognese “Dr Dixie Jazz Band” (2014-17). Nel 2021, il prestigioso quartetto di accademici “QuartettoZ”, la convoca come vocalist per ampliare il repertorio. Il quartetto vanta incisioni con Morandi, Barbara Cola, Silvia Mezzanotte.



ON WEB:

www.valeriaburzi.com

www.quartettoz.it
Valentina Milano (Promozione)
10-03-2022
Condividi su Condividi su Facebook Condividi su Twitter

News Correlate




Torna Indietro
CHI SIAMO | SERVIZI | PUBBLICITÀ