Seguici su Seguici su Facebook Seguici su Twitter

Raige - Cartagine (Radio Date: 02-10-2020)

Raige - Cartagine (Radio Date: 02-10-2020)
RAIGE
CARTAGINE


Raige torna finalmente in radio con “Cartagine”, il nuovo singolo dal 2 Ottobre.
Dopo una lunga pausa, che in realtà pausa non è, perché in questo periodo il cantautore torinese si è ritagliato di diritto una spazio tra gli autori più influenti della musica italiana.
Firmando canzoni per artisti e interpreti come: Luca Carboni, Tiziano Ferro, Nek, Elodie, J-Ax e tanti altri.
Negli anni la sua penna ha trovato la maturità artistica, ma la sensibilità è rimasta invariata: quando ascolti una canzone scritta da lui te ne accorgi.
Colpisce il nervo scoperto, le parole scavano a fondo, e lo fa con semplicità senza scadere mai nella retorica spicciola.
In questo senso “Cartagine” ne è la riprova, oltre ad essere il giusto proseguimento del percorso intrapreso con il fortunato singolo “Occhi inverno”, uscito a Febbraio 2020, che ha collezionato complessivamente un milione di ascolti streaming senza promozione, e da indipendente.

<< Partiamo dal presupposto che secondo me le canzoni non vanno spiegate, perché sono uno stato d’animo, e uno stato d’animo è soggettivo, qui c’è tutta la bellezza della musica. Magari ascoltiamo entrambi la stessa canzone, ma tu ci leggi e ci vedi qualcosa di totalmente diverso rispetto a me. Perché la colleghi al tuo vissuto, a ciò che per te è importante. >>.

“Ritorneremo a guardare le stelle e le portiere aperte della mia Volkswagen...” e qui si potrebbe pensare che Raige faccia riferimento al periodo del lockdown, che ha segnato ognuno di noi, ma ci smentisce lui stesso con queste parole:

<< Ho sempre detto che la mia filosofia di scrittura è: un giorno vivi e uno scrivi. Se non vedi gente, se non fai esperienze, se non ti sporchi le mani e il cuore che cosa puoi scrivere? Questa frase non ha nulla a che vedere con il lockdown, gli autori e i cantautori che hanno scritto di quel periodo hanno voluto, come al solito, cavalcare un’onda.

Io non sono così, non sono questo e non voglio esserlo! Ho imparato dai miei errori: mai più compromessi. La frase fa riferimento alla vita che facciamo: fatta di stress e impegni inderogabili, della carriera prima degli affetti e del tutto ora, tutto e subito. Io voglio pensare che io e lei ritorneremo a guardare le stelle, a goderci cose belle, ad avere il tempo di staccarci da tutta questa merda. >>.
Emanuela Colli (Mescal)
30-09-2020
Condividi su Condividi su Facebook Condividi su Twitter

News Correlate

RAIGE
Emanuela Colli (Mescal)
30-09-2020
RAIGE
Oramusica (Promozione)
10-05-2019
RAIGE
Giorgio Cipressi & Giovanna Palombini (Ufficio Stampa)
24-08-2018
RAIGE
Roberto Fagioli (Warner)
26-04-2018



Torna Indietro
CHI SIAMO | SERVIZI | PUBBLICITÀ