Seguici su Seguici su Facebook Seguici su Twitter
Medy feat. Capo Plaza - Il nuovo singolo ARAI

Voodoo Kid - guardare giù (Radio Date: 07-10-2022)

Voodoo Kid - guardare giù (Radio Date: 07-10-2022)
VOODOO KID
IN RADIO DA VENERDÌ 7 OTTOBRE CON IL NUOVO SINGOLO
“GUARDARE GIÙ”

LA NUOVA ERA ARTISTICA DELL’ECLETTICO ESPONENTE DEL QUEER POP ITALIANO
PROSEGUE CON IL BRANO “GUARDARE GIÙ”


Scarica foto & cover: https://we.tl/t-icmzwpVXuA
Ascolta il brano: https://orcd.co/voodookid-guardaregiu




Il pop tenebroso e accattivante di Voodoo Kid torna a cantare di amore e sentimenti con il nuovo brano “guardare giù” (Carosello Records) - in radio da venerdì 7 ottobre - che assieme ai due precedenti singoli della nuova era artistica “buco nero” e “alice 02” saranno parte del nuovo album in uscita entro la fine dell’anno.
In arrivo anche il video ufficiale di “guardare giù” con la regia di Silvia Violante Rouge, online alle ore 14:00 di lunedì 10 ottobre sul canale YouTube dell’artista.



“Guardare giù” è un brano fresco ed immediato che affronta i demoni legati all’amore e alla paura di essere travolti da un sentimento capace di elevarci, ma anche distruggerci. È un brano che descrive il limbo tra l’innamoramento e la più cinica disillusione, tra il sentire l’attaccamento verso qualcuno crescere irrefrenabilmente e l’esigenza di autodisciplinarsi togliendo spazio ai sentimenti affinché questi non siano causa di sofferenze: «Se tu mi dai le spalle, io so già che succede / Sono lame o farfalle? / Sono senza difese» (cit. “guardare giù”).



Voodoo Kid racconta della storia personale che ha ispirato il brano: «Tra le storie d’amore che finiscono senza finire mai veramente, “guardare giù” parla di un’esperienza che ho vissuto personalmente e mi ha segnato ed emozionato profondamente. Amore, conflitto, speranza, distanza e tempi estesi sono alcune delle corde che il pezzo va a toccare.
Ho liberato questo demone che tenevo dentro da troppo tempo e ho deciso di farlo uscire dalla gabbia per esorcizzarlo, superando la paura della vertigine e del ricaderci dentro che in passato non hanno fatto altro che alimentare una velata speranza; qualcosa che, proprio come una fiamma, mi ha scaldato e lasciato scottato. Ed anche se non posso, non devo, non voglio guardare giù – citando il brano - alla fine si torna sempre dove si è stati bene», conclude l’artista.



L’artwork è stato realizzato tramite la digitalizzazione dell’opera unica su tela dell’artista Luca Poma, autore anche degli artwork di “buco nero” e “alice 02”, dove un demone dalle fattezze di Voodoo Kid viene raffigurato sul ciglio di un cornicione con prospettiva dall’alto verso il basso tale da enfatizzare il senso di vertigine che si prova nel guardare giù quando si è a notevole altezza.



Il progetto è stato realizzato con il sostegno di Italia Music Lab (@italiamusiclab): https://www.italiamusiclab.com/





BIOGRAFIA


Voodoo Kid incarna perfettamente – nel sound, nell’immaginario, nelle tematiche – la generazione cresciuta a cavallo tra i millennials e la generazione Z che vive con coraggio, ostinazione e un irrefrenabile impeto verso tutto ciò che prova.
Una generazione libera, fluida e genderless che non conosce barriere per l’amore, che non ha paura di mostrare i propri sentimenti, di buttarli in faccia addosso al mondo intero senza vergogna. La libertà è insita nel suo nome: scegli di chiamarsi kid, che è un termine neutro, slegato da ogni appartenenza di genere, perché ama definirsi più attraverso quello che è – un “mai adulto” come si presenta lui - piuttosto quello che sembra.
Voodoo Kid arde di passione: passione verso le persone di cui si innamora, verso ciò che gli interessa (la musica, i manga giapponesi, i videogames, la letteratura, il cinema d’autore e le serie Tv) e lotta per ciò in cui crede: la salvaguardia dell’ambiente e i diritti della comunità LGBTQIA+.
Da Brescia è volato a Londra per studiare musica con ottimi risultati.
Il suo stile musicale lo rispecchia in pieno, con un sound che volutamente non ha un genere di appartenenza ma che è frutto di ascolti e contaminazioni analogiche e digitali: da The weeknd a 070shake, da Gesaffelstein a Justin Bieber.
Voodoo Kid ha attirato l’attenzione di producer come Renzo Stone (Ghali, Mike Lennon), 2nd Roof (Salmo, Marracash, ecc.), Mamakass (Coma Cose), Dario Bass (metà di LNDFK) che hanno lavorato con lui alla realizzazione del suo primo disco “amor, requiem”, pubblicato nel 2020 per Carosello Records e annoverato tra i migliori dischi esordienti dell’anno. Uno dei singoli estratti dal disco, “lolita”, è stato inoltre inserito nella colonna sonora della terza stagione della serie Netflix “Summertime”.
Il 15 giungo, invece, esce “buco nero”, il primo singolo del nuovo progetto discografico di Voodoo Kid per Carosello Records, seguito dal nuovo brano “alice 02”. Entrambi i brani, assieme al nuovo singolo “cadere giù”, saranno parte dell’album in uscita entro la fine del 2022.



https://www.instagram.com/voodookid.vdk/
https://twitter.com/voodookidvdk/
https://vm.tiktok.com/ZS5SoWQB/
https://open.spotify.com/artist/14xtAzXyxJS2s44nVHMCbk?si=p4B7AlBCQ0Os71rbnVodVQ
Lorenzo Sito (Carosello)
06-10-2022
Condividi su Condividi su Facebook Condividi su Twitter

News Correlate

VOODOO KID
Lorenzo Sito (Carosello)
06-10-2022
VOODOO KID
Giuseppe Barone (Carosello)
08-02-2021
VOODOO KID
Giuseppe Barone (Carosello)
25-11-2020
VOODOO KID
Giuseppe Barone (Carosello)
12-10-2020



Torna Indietro
CHI SIAMO | SERVIZI | PUBBLICITÀ