Seguici su Seguici su Facebook Seguici su Twitter
Darin - Electric

Kid Yugi, Tedua & Junior K - Eva (Radio Date: 15-03-2024)

Kid Yugi, Tedua & Junior K - Eva (Radio Date: 15-03-2024)
“Il rapper 23enne di Massafra supera i codici dell’hip-hop e si propone come una luce nel buio” – Repubblica 

“Una penna come la sua non esiste” Outpump

“E’ la sorpresa del rap italiano degli ultimi anni”
 TGCOM24

"È un disco rap e in quanto tale piace ai giovanissimi. Ma è molto più complesso rispetto a quelli a cui siamo abituati ultimamente, cosa che lo rende apprezzabile anche dagli adulti nonché dai suoi rapper preferiti, che si dichiarano tutti suoi fan." Il Corriere della Sera
 
“È lucente. Come Lucifero”
Rockol


KID YUGI
"EVA (feat. TEDUA)"
radiodate 15 marzo


KID YUGI in radio da venerdì 15 marzo con EVA (feat. TEDUA), brano contenuto nell'album dei record I nomi del Diavolo uscito lo scorso 1 marzo e che, dopo aver esordito alla prima posizione della classifica FIMI/GFK, è subito certificato album d'oro!

Questi risultati sono l’ennesimo grande traguardo per Kid Yugi dopo che il suo disco è stato l’album più ascoltato al mondo nei primi tre giorni dall’uscita su Spotify (Top Albums Debut Global Chart). Nei primi tre giorni di uscita il brano “Eva” con Tedua si è piazzato alla 7° posizione dei singoli con il miglior debutto a livello globale. Con oltre 8 mln di stream totali, “Eva” si trova attualmente nella top5 della classifica dei singoli giornaliera di Spotify Italia e in top3 tra i video in tendenza su YouTube.

I nomi del Diavolo” è un 'concept album' che arriva dopo il successo del precedente, “The Globe” (certificato disco d’Oro).
I nomi del Diavolo” contiene le collaborazione con Sfera Ebbasta, Geolier, Tedua, Ernia, Tony Boy, Artie 5ive, Papa V, Noyz Narcos e Simba La Rue.
Ispirato dall’opera “Il Signore delle Mosche” dello scrittore britannico William Golding, Kid Yugi è stato affascinato anche dai molteplici nomi che sono stati dati al Male nelle varie culture e nella tradizione popolare e di come si manifesti in forme bizzarre e stravaganti nella nostra società, sconvolgendola radicalmente.

Volevo rappresentare come il Male influisca sugli esseri umani, sia a livello del singolo, che della collettività, in varie forme e misure. Ogni traccia avrà un titolo che rimanda ai diversi volti del Male” – racconta Kid Yugi.

Non mancano, dunque, riferimenti colti e iconici, legati alla cultura cinematografica e letteraria, come già nel suo primo album “The Globe”. Un album da scoprire e da “studiare” attentamente.

La copertina vuole omaggiare la celebre opera di Michail Bulgakov, “Il Maestro e Margherita”, rimandando alla scena del ballo di Satana, in cui una la processione di figure oscure e dannati deve percorrere una scalinata per baciare, con riverenza, la mano e il ginocchio del Diavolo.

Ad aprire l’album è la traccia rap nuda e cruda “L’Anticristo” (“nelle mie storie i mostri come i fratelli Grimm”) che anticipa il mood cupo e dark del disco. Autentica perla è anche “Evain collaborazione con Tedua, una ballad dolce e commovente dove i due artisti rappano su una base di pianoforte (“nei punti in cui mi toccavi ora ho un eritema, per te cammino sul fuoco attraverso la bufera”). “Nemico” con Ernia possiede un testo che è una lettura universale dell’essere nemici e delle guerre in generale (“tu sei il mio nemico, il mio rivale, la mia nemesi, non c’è nessun trionfo in guerra, non ci son superstiti”. “Terr1” con Geolier è un brano provocatorio contro i pregiudizi e il classismo (“terrone, terrone, terrone, terrone, ho amici con la barba lunga che a tutti fanno terrore, stringo la mano a tutti dal bracciante all’assessore”). Il momento di denuncia sociale arriva con “Ilva”, un brano trascinante che contiene il sample di “Fume Scure” di Fido Guido, cantato in dialetto tarantino e dal sapore soul e reggae (“si vede da lontano una nuvola tossica , una terra rossa e la mia gente che soffoca”). La traccia sorpresa dell’album è “Ex Angelo” con Sfera Ebbasta, midtempo in cui il rapper pugliese rappa “sono attratto dalla vita e dalla sua fatalità”.

Kid Yugi è a tutti gli effetti la sorpresa del rap italiano degli ultimi anni: l’artista, che conta oltre 2 milioni e mezzo di ascoltatori mensili su Spotify, ha convinto tutti con il suo mix unico ed esplosivo di realness e riferimenti letterari e cinematografici fin dal primo progetto, “The Globe”, nel 2022. Nel 2023 ha pubblicato l’EP in collaborazione con Night Skinny, “Quarto di Bue”.

Oltre a queste, le collaborazioni con artisti del calibro di Tedua e Gué e produttori come TY1 (con cui Kid Yugi ha realizzato la traccia “MONOPOLIO” feat. Nerissima Serpe) hanno confermato la stima e il riconoscimento nei confronti del progetto da parte della scena.


Tracklist:


  1. L’Anticristo

  2. Capra a tre Teste (feat. Tony Boy, Artie 5ive)

  3. Eva (feat. Tedua)

  4. Servizio (feat. Papa V, Noyz Narcos)

  5. Il Signore delle Mosche

  6. Lilith

  7. Nemico (feat. Ernia)

  8. Denaro (feat. Simba La Rue)

  9. Yung 3p 4

  10. Terr1  (feat. Geolier)

  11. Ilva (Fume scure rmx) (feat. Fido Guido)

  12. Paganini

  13. Ex Angelo (feat. Sfera Ebbasta)

  14. Lucifero



“Il rapper di Massafra gioca nel campionato dei grandi e conferma che sì, una penna come la sua si vede davvero una volta ogni vent’anni”
Billboard Italia

“Si torna a godere di allitterazioni e rime e il confronto incenerisce le prove di tanti rapper in prosa”.
Robinson/Repubblica

Il nuovo album del rapper di Massafra ‘I nomi del diavolo’ è ispirato al ‘Signore delle mosche’ di William Golding, mischia letteratura e videogame, racconta il male nelle nostre vite” Rolling Stone Italia

Il rap che incontra la letteratura, da quella russa alla britannica a cavallo tra le rappresentazioni del male e del bene, che stupisce e prende ispirazione da Golding e Bulgakov.” ANSA

“Un kolossal in cui barre corrosive di natura sociale si mischiano a rime crude di strada e a citazioni colte legate al cinema e alla letteratura”. Il secolo XIX

Il disco di Kid Yugi è sorprendente. […] Lazza su X ha scritto che questo disco «ci fa credere ancora nel rap»: ha ragione.” Open Online

Citazioni, liriche eccelse, politica (vedi l'Ilva), coraggio ed emozioni: aria fresca, nonostante l'ILVA”. RockIt


KID YUGI - Bio
Kid Yugi, pseudonimo di Francesco Stasi, è un rapper pugliese classe 01’. Nato e cresciuto a Massafra (TA) inizia a fare rap dalla prima adolescenza maè solo a febbraio 2022 che pubblica il suo primo singolo "Grammelot" su Spotify. L'artista porta un immaginario moderno ma allo stesso tempo ricercato, contraddistinto da citazioni letterarie e cinematografiche. Ad aprile 2022 inizia a lavorare con Underdog Music e Thaurus Music pubblicando i singoli "SturmUnd Drag", "Kabuki" e "King Lear", per poi tornare ad ottobre con l'anthem"DEM" in collaborazione con Tony Boy e Artie 5ive che ha anticipato la pubblicazione di The Globe, il suo primo progetto ufficiale per Underdog Music, Thaurus Music, Virgin Music Italy, Universal Music Italy. Il titolo “The Globe” trae ispirazione dal celebre teatro di Shakespeare a Londra e diventa il fil rouge di tutto l’album. I titoli del brano richiamano concetti arcaici come nel caso del brano d’apertura “Hybris” (“superbia”, un topos della letteratura e tragedia greca) oppure strumenti recitativi come il “Grammelot” (il brano n.4 e certificato Oro), portato sul grande schermo da grandi cineasti come Charlie Chaplin e recuperato anche dal drammaturgo Dario Fo in epoca successiva, “Sturm und drang” (traccia 6 e primo singolo), movimento culturale nato nella seconda metà del XVIII secolo, “King Lear”, traccia n.8 che si rifà alla celeberrima tragedia shakespeariana, fino al brano di chiusura “Il ferro di ÄŒechov” (“la pistola di ÄŒechov” è una tecnica narrativa che serve a produrre un colpo di scena o un ribaltamento delle vicende).
Musica rap e urban, dunque, si fondono a citazioni letterarie e di spessore, creando un mix unico e innovativo.  Il progetto mette in luce le principali qualità mostrate fino ad ora da Kid Yugi, ovvero uno spiccato liricismo inserito nelle regole della trap, ma apre il sipario anche su dei punti di forza finora nascosti del suo progetto, come le melodie e una profonda introspezione.

Nel 2023 ha pubblicato l’EP in collaborazione con Night Skinny, “Quarto di Bue”, anticipato dal singolo “Massafghanistan” e dalla title track.


 
Stefano Fontana (Universal)
12-03-2024
Condividi su Condividi su Facebook Condividi su Twitter

News Correlate

KID YUGI, TEDUA & JUNIOR K
Stefano Fontana (Universal)
12-03-2024



Torna Indietro
CHI SIAMO | SERVIZI | PUBBLICITÀ | SCARICA L'APP